Fiesta muffin

Settembre e i buoni propositi: dopo un’estate passata marcando abbastanza stretto il forno, sono tornata con un po’ di foto da postare e un po’ di ricette nuove da provare, quindi… l’anno scolastico su Cooking Ovation comincia con: un post a settimana! Ce la farà la nostra tenutaria senza robot multifunzione, senza impastatrice ma con un cassettone pieno di caccavelle per pasticceria a mantenere aggiornato il suo foodblog? Yeah.

Torniamo tra le teglie. La metà della bellezza dell’estate è nella sua frutta, tanti tipi e tanti colori e tanta sete che rimane giusto un posticino per un gelato artigianale ogni tanto :-).

I miei classici schemi di comportamento intorno ai 30° sono
– accumulare una certa varietà per poi correre a fare un dolce prima che qualche frutto cammini da solo fuori dal frigo e mi picchietti sulla spalla;
– accumulare stanchezza e distrazione fino a che in frigo non rimanga nessun vegetale, per cui il dolce della colazione si fa in canottiera con ingredienti conservati in dispensa come in inverno.

E infatti questi Fiesta muffin sono la versione remix di uno dei miei cake favoriti per l’inverno, cacao e arancia. Si perchè a me della briochina Fiesta che ti tenta, eccetera, ma soprattutto ti tira su quando sei uno zombie mi piaceva proprio questa combinazione, insieme alla crosticina al cioccolato, ma non mi piaceva molto il retrogusto di curacao. Perchè non si poteva avere il superalcolico a parte?, pensavo in alcuni momenti della boheme giovanile, e la risposta è che non avevo ancora scoperto questa ricetta.

Come vedete mancano sia uova che burro, la quota grassa è risolta dal cacao amaro che fa anche da addensante. Un’altra particolarità di questa ricetta è che si fa tranquillamente senza utensili elettrici, basta mescolare poco con una spatola.

Annunci